Monday, July 27, 2015

Il decalogo dell'home staging secondo IDA interior lifestyle


Il post di oggi è scritto solo in italiano, la "piaga" di cui voglio parlare infatti è una realtà che purtroppo in Italia raggiunge livelli sconvolgenti.
Sto parlando delle foto fatte dalle agenzie immobiliari per i siti internet o le brochure, quelle che in teoria dovrebbero far saltare giù dalla sedia un probabile acquirente e farlo urlare "voglio questa casa, deve essere mia!" e invece lo fanno sprofondare nello sconforto più assoluto.
Ne ragionavo qualche giorno fa su Facebook, dopo aver visto le foto di questo appartamento svedese in vendita {in Svezia sì che hanno ben chiaro il concetto di home staging e lo applicano alla grande}.
E non voglio sentire storie tipo "qui non c'è la stessa luce", "non abbiamo gli stessi spazi". Bullshit. La macchina fotografica con il grandangolo mi pare la vendano anche in Italia e settata nella maniera giusta anche la casa più buia sembrerà luminosissima. E poi si va di un pochino di postproduzione in Photoshop {o Lightroom che è anche meglio}.
Non mi sembrano cose dell'altro mondo.
Da stylist quindi lancio un appello alle agenzie immobiliari italiane o a chi vuole vendere casainvestite in una macchina fotografica decente {se siete agenti compratevi un paio di completi in meno che tanto siete sempre vestiti uguali per 365 giorni all'anno e nessuno noterà la differenza} o, ancora meglio, affidatevi ad un fotografo, sono soldi ben investiti. 
Ho stilato il mio personale decalogo :

1. niente tavoletta del wc sollevata che fa tanto grezzitudine {sappiamo a cosa serve un wc, non è necessario avere un primo piano dell'interno, per quanto pulito -si spera- sia};
2. raccogliere eventuali panni stesi con mutande bianche a vista {ma anche la lingerie sexy non è accettabile};
3. raccattare giochi sparsi in giro e spolverare la superficie dei mobili;
4. pulire a fondo la cucina {specialmente se è inclusa nella vendita}. Niente macchie di grasso o di sugo sulle piastrelle insomma;
5. togliere quella bellissima gigantografia del giorno del matrimonio in cui gli sposi si guardano con occhio languido e anche un po' arrapato;
6. togliere eventuali coperture da divani o poltrone: una foto non sporca il divano in alcantara pagato con il sangue su cui nessuno di solito è consentito sedere;
7. una mano di bianco è una manna dal cielo {specialmente se la casa ha pareti con colori che andavano di moda mille anni fa, tipo l'arancione spugnato};
8. togliere le collezioni di ceramiche di capodimonte e sostituirle con dei libri in ordine cromatico {in pochi si identificano con le ceramiche, i libri invece sono universali};
9. rifare i letti e mettere una bella coperta morbidosa ai piedi del letto;
10. se le piastrelle sono quelle con i cigni una bella mano di bianco apposito {e poi eventualmente un colore neutro sopra} è la soluzione migliore.
E adesso mi rivolgo a voi, amabili agenti immobiliari che definite "di pregio" la catapecchia dello zio Tom. Iniziate con il non raccontare balle, dite la verità ma tenete presenti le potenzialità della casa. Non so chi incarichi l'agenzia per fare le foto, ma se le fate voi e se vi tocca pure fare home staging ecco le mie 5 regole d'oro:

1. non usare il flash e nemmeno le luci di casa; un cavalletto piccolissimo costa 15/20 euro, fatelo sto investimento;
2. non fate le foto quando nella stanza entra la luce diretta del sole;
3. tenete un'inquadratura ad altezza media {niente immagini con prospettive lilliupuziane ma nemmeno come se foste alti 3 metri e per carità, niente foto in sbieco, tenetele per le vacanze quelle}; 
4. piccoli mazzettini di fiori poco pretenziosi qua e là sono meglio di un mazzo di rose rosse al centro del tavolo {che sono evidentemente poco credibili}; nel caso investite in fiori di stoffa {non di plastica da cimitero} e cambiateli a seconda della stagione;
5. curate i dettagli: apparecchiate in modo semplice la tavola, appoggiate un paio di libri sul divano, spegnete la tv, mettete degli asciugamani puliti e ben piegati in bagno {magari per coprire l'orrida lavatrice}, e via dicendo.

Ci sono agenti immobiliari all'ascolto? Avete comprato casa di recente e avete passato esperienze degne di nota? O siete ancora nel tunnel e state abbandonando le speranze?
Raccontatemi la vostra esperienza, parliamone ed esorcizziamo insieme in attesa di risultati come questi! 


3.4.5. Alvhem

Friday, July 24, 2015

Baby bright book instagram giveaway


My big granny square blanket has been selected to be part of the book Baby brights, just released by the american publisher Lark. Curated by Kathleen McCafferty gathers 30 easy and colorful crochet accessories for kids.
I'm very happy and proud about this publication and to see my name close to my dear crochet friends Emma Lamb and Maaike Van Koert.
I have an extra copy to giveaway, but this time I decided to do it via Instagram.
Follow the instructions in this picture and good luck!


La mia copertina granny square è stata scelta per far parte del libro Baby brights, appena pubblicato dalla casa editrice americana Lark. A cura di Kathleen McCafferty raccoglie 30 accessori all'uncinetto per bambini, molto semplici e colorati.
Sono molto felice e orgogliosa di questa pubblicazione e di vedere il mio nome vicino alle mie care amiche di uncinetto Emma Lamb e Maaike Van Koert.
Ho una copia in più da regalare, mai questa volta ho deciso di farlo tramite Instagram.
Seguite le istruzioni in questa foto e buona fortuna!


Picture styling: Ilaria Chiaratti for 
IDA Interior LifeStyle, 2015.
All images of this post are styled & shot by me. 
Thank you for sharing/ linking / pinning with love & care.

Thursday, July 23, 2015

Ikea 2016 catalogue sneak peek


Ok, let's stay calm..the new Ikea catalog for 2016 is finally on line!
You can read here the US version, in Europe we still have to wait few weeks, depending on the Country.
Anyway, thanks to my friend Elisa that shared the news, I check with excitement and a bit of fear. Why fear? Well, every year I'm always scared if the items I have in my wish list are out of production, but luckily they still are all for sale ;)
So, here a sneak peek of my new fav things from this catalogue {sorry for the quality, but I don't have better pictures}.
Enjoy!


Ok, rimaniamo calmi..il nuovo catalogo Ikea per il 2016 è finalmente on line!
Potete leggere qui la versione americana, in Europa dobbiamo ancora aspettare qualche settimana, a seconda del Paese.
In ogni caso, grazie alla mia amica Elisa che ha condiviso la notizia, posso controllare con entusiasmo e un po' di paura. Perché paura? Bè, ogni anno ho sempre paura che le cose che ho nella mia lista dei desideri escano di produzione, ma per fortuna ho controllato e sono ancora tutti in vendita;)
Quindi ecco qui una sbirciatina dei miei preferiti di questo catalogo {mi dispiace per la qualità, ma non hanno immagini migliori}.
Buon divertimento!


pictures via Ikea.us and Poppytalk




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...