Friday, April 11, 2014

Så fint! news: Alexandra Denton

Welcome to the new episode of Så fint!
Today let's talk about news, and I'm very happy to introduce you the third guest-blogger, Valentina, from Appunti di Casa. I'm honored to have her in this "dream team", because {among other things} yesterday she has been rewarded by Ikea Italia as best blog, for the Blog-in competition. Congratulation my dear!

---------------------------------------------------------------------------------

Hello everyone ! I am Valentina from Appunti di Casa and I'm excited to be hosted by Ilaria for this column.

Today I'm going to talk about a young Swedish designer, Alexandra Denton, whom I had the pleasure to meet at the Fuori Salone in Milan in 2013, during the exhibition "Stories of Belonging", along with other young colleagues.
Her kindness and simplicity, immediately hooked me. The fact that she speaks a quite good Italian, helped me to better understand her work and ideas. What fascinates me when I approach the work of a designer, not being an expert in the field, is the ability to translate ideas and inspirations in real objects, with their innovative aesthetics and function. Alexandra works are the perfect example of this concept.
So our "gray matter" has become the inspiration for an unusual structure to hold objects and our synapses are the connections that hold boxes that can accommodate whenever objects and different memories. The botany graft technique inspired the production of vases made ​​from different materials such as wire wool and glass, that Alexandra created in collaboration with Sofia Lazzeri and explained in this great video.

The products fascinated me for its clean and nordic design (which I literally adore), for the materials and colors choice. The objects are suitable for a young audience, but also for those who want to have something amazing and eye-catching. It is no coincidence that her next exibition here in Italy, is in Milan in these days, at the Spazio Rossana Orlandi, which has always been home to the most innovative and contemporary design and springboard for new talents (like Piet Hein Eek, Tom Dixon, Maarten Baas and so on. 
Well... small designers grow, and I am sure that the career of Alexandra will be full of success!




Benvenuti ad una nuova puntata di Så fint!
Oggi parliamo di news, e sono molto felice di presentarvi la mia terza ospite-blogger, Valentina, di Appunti di Casa. Sono onorata di averla in questo "dream team", perché {tra le altre cose} ieri è stata insignita del primo premio come miglior blog da Ikea Italia, nel contesto del concorso Blog-in
Congratulazioni mia cara! 

---------------------------------------------------------------------------------

Buongiorno a tutti! Sono Valentina del blog Appunti di Casa e sono entusiasta di essere ospite di Ilaria per questa rubrica.

Oggi vi parlerò di una giovane designer svedese, Alexandra Denton, che ho avuto il piacere di conoscere personalmente in occasione del Fuori Salone Milano 2013 nella sua esposizione "Stories of Belonging" in Cascina Cuccagna curata insieme ad alcuni altri giovani colleghi.
La sua simpatia e la sua semplicità mi hanno subito conquistato. Il fatto che parlasse un discreto italiano mi ha poi aiutato a capire meglio la sua attività e le sue idee. Ciò che mi affascina quando mi avvicino al lavoro dei designer, non essendo esperta del settore, è la capacità di tradurre concetti e ispirazioni in oggetti veri e propri, con una loro funzione e un'estetica innovativa. 
Nel lavoro di Alexandra c'è molto di tutto questo. Così la nostra "materia grigia" è diventata ispirazione per una insolita struttura per contenere e le nostre sinapsi sono i collegamenti che sorreggono scatole che ogni volta possono ospitare oggetti e memorie diverse. O ancora la tecnica botanica dell'innesto ha ispirato la produzione di vasi composti da materiali differenti come i fili di lana e il vetro, che Alexandra ha realizzato in collaborazione con Sofia Lazzeri e raccontato in questo bellissimo video.

Molti dei prodotti mi hanno affascinato per il design pulito e nordico (che letteralmente adoro), per la tipologia di materiali e la scelta dei colori. Gli oggetti che crea sono adatti per un pubblico giovane ma anche per coloro che hanno voglia di inserire qualcosa che stupisce e cattura lo sguardo. Non a caso la sua prossima esibizione qui in Italia sarà nuovamente a Milano, in aprile, nello Spazio Rossana Orlandi, che da sempre ospita il design contemporaneo e vintage più innovativo e promuove nuovi talenti (con nomi come Piet Hein Eek, Tom Dixon, Maarten Baas, ecc.). 
Insomma... piccoli designer crescono ed sono sicura che la carriera di Alexandra sarà piena di successi!

news1























































































































Pictures via Alexandra Denton


4 comments:

  1. Love the blue/turquoise inspiration here, Valentina!

    ReplyDelete
  2. Davvero molto carina quella lampada... peccato che ormai in casa mia di lampade ne ho fin troppe! XD

    ReplyDelete

★ Thank you so much for your comment! ★
Ilaria

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...